casa editrice la fiaccola


Ora a Londra anche bus elettrici bipianoEntrati in servizio i primi cinque Enviro400EV dei partner Adl-Byd


Alla chiusura del contratto saranno 37 i bipiano Byd Adl Enviro400EV in circolazione per le strade di Londra, novità assoluta per la capitale del Regno Unito.

Cinque unità della commessa sono però già entrate in servizio sulla linea 43 di Metroline, operatore che copre le aree nord e ovest della città. La tratta interessata collega l'area di Friern Barnet e il London Bridge (la distanza totale tra i due punti è di nove miglia, poco meno di quindici chilometri).   

L'ordine in via di perfezionamento da parte dei due costruttori, uniti da una partnership sulle zero emissioni, prevede la consegna di veicoli con 67 posti a sedere, tutti orientati nella direzione di marcia, suddivisi tra i 24 del piano inferiore e i 43 di quello superiore. Sono costruiti nello Yorkshire, presso lo stabilimento Adl di Scarborough, e utilizzano componenti pre-assemblati in Ungheria nello stabilimento Byd di Komarom.

L'esterno dei double-deck rende esplicito omaggio alla tradizione dei bus a due piani rossi della Capitale del Regno Unito, pur acquisendo un carattere moderno grazie alla carrozzeria studiata da Alexander Dennis Limited (soggetta in questo 2019 ad acquisizione da parte di New Flyer International Group) e all'inserto della scala in vetro.

"Il bus rosso a due piani di Londra rappresenta realmente un simbolo della città, un veicolo iconico conosciuto in tutto il mondo - ha sottolineato Isbrand Ho, Managing Director di Byd per l'Europa -. L'Enviro400EV ne conserva l'anima, declinata però in chiave moderna grazie alla tecnologia del ventunesimo secolo, senza emissioni e con un'ultra efficienza operativa". 

Di "trionfo sia per Metroline sia per Londra" ha parlato Adrian Jones, direttore dell'area ingegneristica per l'operatore cittadino, che ha raccontato il percorso di sviluppo del mezzo, vissuto fianco a fianco con i colleghi in forze presso i due costruttori.

Una sfida nella quale è stata profusa l'esperienza acquisita nel corso delle precedenti sperimentazioni 'in loco'. I nuovi bus rispondono pertanto perfettamente alle esigenze degli utilizzatori finali e nel contempo forniscono il proprio contributo affinché l'aria che si respira nella località d'oltremanica sia più pulita. 

Sui nuovi Byd Adl Enviro400 elettrici sono previsti una rampa di accesso automatica applicata alle porte posteriori, per agevolare la salita a bordo di utenti in carrozzina, e una lunga isola dedicata proprio a questa tipologia di passeggeri. 

Basati sullo stesso DNA dell'Enviro200EV, i veicoli richiesti da Transport for London (TfL) per Metroline presentano un telaio leggero e la carrozzeria in alluminio. Misurano 10,9 metri in lunghezza, 2,55 metri in larghezza e 4,3 metri in altezza. La trazione è assicurata da batterie al fosforo di Byd con capacità di 382 kWh, a cui si lega un'autonomia dichiarata di oltre 250 chilometri (160 miglia). 

"Da quando, nel 2015, è iniziata, la nostra collaborazione con Byd è divenuta via via più forte - ha dichiarato Colin Robertson, CEO di Adl -. All'inizio di quest'anno i nostri bipiano record di vendite Enviro200EV hanno raggiunto la quota record di 2 milioni di miglia a zero emissioni. Siamo felici di vedere il rapporto evolversi con i primi bus a due piani Byd Adl in giro per Londra. Siamo fiduciosi che saranno in grado di bissare il successo dell'equivalente monopiano, offrendo aria più pulita, una riduzione dell'inquinamento acustico e massimo comfort per tutti". 

 

Partner