Byd 'apre' il Tpl di Genova all'elettricoL'eBus K7 è il primo zero emissioni a essere testato in città

Pochi giorni per testare sul campo l'effettivo funzionamento e le performance della tecnologia di alimentazione elettrica. Sta succedendo a Genova con 'AMTInnova'.

I veicoli coinvolti dalla sperimentazione, costruiti dalla cinese Byd, saranno sotto i riflettori sino a venerdì primo marzo. Il modello scelto è l'eBus K7, lungo 8,75 metri e largo 2,45 metri. Diverse le linee interessate. A bordo dei mezzi non è prevista la presenza di passeggeri. 

"Lo sviluppo della mobilità elettrica non è semplicemente un cambio di alimentazione dell’autobus. Occorre valutare in maniera integrata l’offerta del mercato, le linee che si vogliono coprire, l’infrastruttura di ricarica. È questa la motivazione del nostro programma di prove."
(Marco Beltrami, Amministratore Unico di AMT)

Si tratta dell'atto iniziale del programma attraverso cui il comune ligure punta a tradurre in atti concreti la spinta all'ecosostenibilità che si sta diffondendo nel settore del trasporto pubblico locale. Altri bus elettrici di produttori e dimensioni differenti sono attesi in prova, nei prossimi mesi, a Genova.

(descrizione)Per quelli fornito da Byd una delle sfide più probanti, stante la stazza, sarà legata alla circolazione sulle tratte collinari. Grazie alla livrea personalizzata con la scritta '#genovameravigliosa con i bus elettrici. Lo stiamo provando per voi' i bus cinesi sono destinati a non passare certo inosservati. 

"Con questa specifica sperimentazione - ha ripreso Marco Beltrami, Amministratore Unico di AMT - vogliamo conoscere meglio questo primario produttore cinese, che ringrazio per la disponibilità che ha avuto nel 'prestarci' il bus, e provare sulle nostre strade un mezzo con dimensioni molto frequenti nell’offerta di mercato, ma apparentemente poco adatto, per larghezza, alle nostre strade."

Il Byd eBus K7 è sul mercato europeo dal 2017. Da gennaio 2019 è entrato in servizio a Torino (otto esemplari). Rimanendo in Piemonte, è in programma la consegna di due unità ciascuna ad Alessandria e Saluzzo (CN), e di una Carmagnola, mentre la città di Messina attende di immettere su strada sedici bus elettrici del colosso cinese.

Partner