Auguri ad EvoBus per i suoi primi 25 anniIl marchio creato nel 1995 ha sospinto al successo Daimler Buses



Sono venticinque le candeline sulla torta di EvoBus GmbH, marchio di Daimler Buses nato a seguito della fusione, il 23 febbraio 1995, dei brand Mercedes-Benz e Setra, grazie a cui si è potuta scrivere una storia unica di successo nel campo dell'industria legata alla produzione di questa tipologia di veicoli.

L'intenzione è di proseguire su questa strada anche in futuro. A sottolinearlo è Till Oberwörder, Head di Daimler Buses, che ha aggunto: "La nostra visione è chiara: in qualità di fornitori leader, puntiamo a rendere disponibili ai nostri clienti in tutto il mondo le migliori soluzioni" per quanto attiene sia alla gamma prodotto sia al discorso della mobilità più in generale grazie agli studi sulla connettività e sulla tecnologia zero emissioni (vedasi, al riguardo, il caso del Mercedes-Benz eCitaro, prodotto in serie nello stabilimento tedesco di Mannheim).

Nel ricollegarsi sempre alla creazione di EvoBus GmbH, il 'numero uno' dell'azienda tedesca ha aggiunto: "Oggi possiamo affermare con certezza di aver riunito nel marchio il meglio di entrambi i mondi. Insieme abbiamo sviluppato e ci siamo preparato a un futuro sostenibile.

EvoBUs rappresenta una componente importante sul piano internazionale per Daimler Buses. Siamo i leader di mercato in aree commerciali chiave in Europa, Brasile, Argentina e Messico. Con continui miglioramenti negli stabilimenti di Mannheim e Neu-Ulm, siamo rimasti l'ultimo produttore di autobus a realizzare i nostri veicoli in Germania. Ne siamo molto orgogliosi e siamo pienamente consapevoli della responsabilità che ne deriva".

La fusione tra Mercedes-Benz e Setra era già scritta nella storia dei due marchi, il secondo dei quali è da collegarsi alla Karl Kässbohrer Fahrzeugwerke GmbH.

Fu infatti solo a seguito del lancio sul mercato, il 18 marzo 1895, del primo autobus a motore, il Benz Patent-Motorwagen-Omnibus (dal nome di Karl Benz), che prese origine l'attività di costruzione di veicoli di lusso da parte dell'azienda che un giorno avrebbe mutato il proprio nome in Setra, recuperando alcune lettere dal tipo di carrozzeria inventata, 'selbsttragende' (in italiano 'autoportante')

Partner