casa editrice la fiaccola



Auxerre si prepara a salutare l'idrogenoIn arrivo nel 2020 da Safra cinque Businova con celle a combustibile



Cinque bus con alimentazione a idrogeno e tecnologia con celle a combustibile sono stati ordinati a Safra (acronimo che sta per 'Société Albigeoise de Fabrication et de Réparation Automobile'per il territorio di Auxerre in Francia. La consegna è fissata entro la fine del 2020.

I veicoli interessati dalla commessa saranno destinati alla linea 1 operata da Leo. Si calcola che ognuno arriverà a coprire circa 200.000 chilometri in un anno.

Il rifornimento dei Businova firmati da Safra sarà affidato alla stazione in programma nell'area del comune d'oltralpe. Il contratto sottoscritto tra le parti include, oltre alla fornitura, la manutenzione dei mezzi da inserire in flotta.

(descrizione)Gli utenti del servizio di trasporto pubblico locale avranno l'occasione di godere di una tra le prime linee di trasporto via bus in Francia a sfruttare l'idrogeno per autotrazione. Il serbatoio da 30 chilogrammi permetterà di sfondare il tetto dei 350 chilometri di percorrenza con un pieno.

I veicoli - dotati di trasmissione H2, celle a combustibile Symbio da 30 kiloWatt all'ora e batteria da 132 kiloWatt all'ora - sono già impiegati dalla rete Tadao di Artois-Gohelle.

La commessa di Auxerre si somma alle richieste per i bus con alimentazione a idrogeno di Safra ricevute, appunto, da SMTAG (Syndicat Mixte des Transports Artois-Gohelle), Be Green a Versailles, Setram di Le Mans e Hyport (aeroporto di Tolosa).

A sostenere il costruttore in quest'esperienza aggiuntiva saranno le conoscenze nel settore della manutenzione di bus, pullman, HGV (Heavy Goods Vehicles) e della mobilità elettrica proprie di Hamel Pl (Berthier Group).

Partner