casa editrice la fiaccola



Pierre Lahutte passa alla start up NAVYAL'ex Presidente del marchio Iveco si occuperà di guida autonoma



Dai bus e truck ai sistemi per la guida autonoma. Pierre Lahutte, che sino al 2019 è stato alla guida del marchio Iveco, festeggia la nomina a Chief Strategy & Development Officer di NAVYA, uno dei punti di riferimento a livello mondiale tra le società che si occupano di quello specifico versante tecnologico. 

Entrato in New Holland nel 1997 (un decennio più tardi diverrà Global Head of Tractor Business), il manager poliglotta (parla sette lingue), che non ha ancora varcato la soglia anagrafica dei cinquant'anni, passa a una diversa tipologia di mezzi nel 2012. Il nuovo feeling con il mondo dei bus si rafforza nel 2014. Lahutte è infatti promosso Presidente del brand Iveco con responsabilità per le attività collegate a bus e truck all'interno della grande famiglia di CNH Industrial, la neo-nata società scaturita dalla fusione tra CNH e il noto marchio piemontese. 

Dallo stesso anno della nomina, e sino a quello passato, componente del Consiglio d'Amministrazione di ACEA (European Automobile Manufacturers Association), l'ex capo Iveco ha restituito a questa importante etichetta nostrana la sua profittabilità, spingendo a fondo sul pedale dello sviluppo e della promozione di forme di alimentazione alternative. Nel 2018 ha stupito i partecipanti all'Hannover Commercial Vehicle Show allestendo, primo tra i costruttori, uno stand che vedeva al bando i motori diesel. Lahutte aveva da poco annunciato l'ingresso nel Consiglio d'Amministrazione del Gruppo FRIEM.

"Sono molto lieto di dargli il benvenuto in NAVYA - ha commentato l'Amministratore Delegato Etienne Hermite -. La sua esperienza e il suo profilo internazionale ci permetteranno il passo successivo per quanto attiene all'industrializzazione delle nostre soluzioni per la guida autonoma, sfruttando le partnership in costruzione con operatori nei settori auto, bus, truck e veicoli speciali. La sfida che ci attende è quella di espanderci e sarà possibile solo ricorrendo a ritrovati industriali, robusti ed efficienti. Pierre contribuirà all'accelerazione di NAVYA.". 

Il Presidente del Consiglio di Vigilanza, Charles Beigbeder, ha aggiunto: "Questo è il momento giusto per accogliere a bordo qualcuno della statura di Lahutte, che assisterà il management in questa fase decisiva che vede la tecnologia vicina a mantenere la promessa legata alla guida autonoma.".    

Dal canto suo, il nuovo Chief Strategy & Development Officer di NAVYA si è dichiarato lieto del suo arrivo in azienda, entro la quale farà confluire il know how acquisito nel ramo del trasporto passeggeri e in quello veicoli speciali. "La sfida - ha ripreso - è di integrare le tecnologie di guida autonoma sviluppate su piattaforme e modelli di business che mi sono divenuti familiari nel corso degli ultimi vent'anni. Questa, per me, è la prima esperienza con una start-up, la desideravo da molto tempo. I miei incontri con il Consiglio di Amministrazione e con il management di NAVYA mi hanno convinto dell'opportunità.".

 

Partner