Mobilità sostenibile, l'elettrico E-Way al centro di un test a SavonaDiversi i partner coinvolti nella prova di utilizzo in corso del bus Iveco



Una nuova iniziativa di promozione della mobilità sostenibile in un momento in cui immagini di spiagge e legate a località di vacanza si contendono lo spazio con il pensiero delle incombenze quotidiane.

Sino al 19 luglio p.v. un veicolo a batteria è pronto ad accompagnare gratuitamente cittadini e turisti lungo tratte di Savona e percorsi extra-urbani in direzione delle mete balneari più rinomate. A organizzare il servizio e a promuoverlo è una squadra inedita composta da Iveco Bus, Enel X e TPL Linea, aiutati dal locale Campus Universitario e sostenuti dall'amministrazione comunale.

A disposizione del progetto c'è un E-Way con lunghezza 12 metri, che girerà sino a oggi nel centro della località ligure. Muoverà quindi alla volta di Albissola, Finale Ligure, Noli, Spotorno, Vado Ligure, Varazze e Varigotti.

(descrizione)

"Una collaborazione come quella presentata può creare le condizioni per una trasformazione complessiva degli spazi urbani in logica di sostenibilità ambientale e sociale – ha sottolineato Federico Delfino, Direttore del Campus Universitario di Savona -. In tale ambito, il nostro compito è duplice: indicare la strada maestra di questa trasformazione, per il tramite delle attività di ricerca e sperimentazione, e contribuire a formare una consapevolezza diffusa nelle nuove generazioni e nella popolazione sui grandi temi del rispetto dell’ambiente e della transizione energetica.".

Sonia Sandei, Responsabile New Business di Enel X, ha aggiunto un tassello ulteriore alla riflessione: "La collaborazione tra imprese, istituzioni ed università è la strada migliore per promuovere l'elettrificazione, la digitalizzazione e l'innovazione del trasporto pubblico, con un decisivo beneficio ambientale per la città ed i cittadini in termini di riduzioni delle emissioni e di miglioramento della qualità e del confort del servizio". 

La flotta bus in Italia ha un'età media di 12,3 anni contro la media di 7 dell'Unione Europea. "È necessario quindi - ha ripresa la Sandei - accelerare il processo di sostituzione delle flotte con bus elettrici, ottenendo un beneficio in termini di efficienza complessiva del sistema del trasporto".

(descrizione)

Il Sindaco di Savona, Ilaria Caprioglio, ha ricordato come la squadra da lei guidata sia molto attenta alle politiche della sostenibilità, declinando puntualmente, attraverso azioni concrete, gli obiettivi dell'Agenda 2030. "Fra questi - ha dichiarato - la mobilità sostenibile, pubblica e privata, rappresenta una priorità e per tale motivo siamo grati a Enel X Italia per aver pensato alla nostra città". 

Ringraziamenti agli altri partner coinvolti, tra cui ATP Esercizio di Genova, sono arrivati da TPL Linea nella persona del Presidente Delegato, Simona Sacone, che ha parlato di un test che ci si augura segni l'inizio per l'operatore di un percorso verso una mobilità più attenta all'ambiente su un territorio pregiato e da tutelare, come quello della provincia savonese. "Ritengo questa occasione un bell'esempio di collaborazione tra aziende pubbliche e private che condividono una finalità comune di grande interesse per la collettività", ha concluso.

"Promuoviamo la mobilità sostenibile elettrica con una gamma di prodotto completa e ormai consolidata sul mercato europeo – ha evidenziato infine il Business Director South Europe di Iveco Bus, Giorgio Zino -. L'iniziativa testimonia come istituzioni, aziende di trasporto, gestori dell'energia per autotrazione e costruttori possano cooperare insieme per creare un trasporto sostenibile ed efficiente, a filiera tutta italiana.".

Partner