Tper ha scelto l'LNG di ScaniaBologna attende entro il 2019 15 bus LNG

Prosegue l'impegno di Tper (Trasporto Passeggeri Emilia-Romagna) a favore dell'introduzione di soluzioni per la mobilità sostenibile nella città di Bologna.

L'impronta green è legata oggi alla sottoscrizione di un contratto con Italscania, aggiudicatrice di uno dei due lotti di gara promossi dall'azienda, per la fornitura, entro il 2019, di 15 autobus a LNG (gas naturale liquefatto), modello Interlink LD, classe II, lunghi 2,20 metri e con 320 Cv di potenza. Sono in grado di raggiungere sino a 1.100 chilometri di autonomia.

(descrizione)Nel novero degli operatori di settore, Tper si distingue per il più alto numero di veicoli ibridi in flotta, nonché per la presenza di oltre 300 bus alimentati a metano. Utilizzati sinora nel campo del trasporto merci, i mezzi con serbatoio a metano liquido si preparano ad aprire la via nel settore dell'offerta pubblica legata alla movimentazione delle persone.  

"La rete di stazioni di rifornimento sta crescendo molto rapidamente - ha ricordato Roberto Caldini, Direttore Buses & Coaches di Italscania - e, al tempo stesso, sono stati fatti importanti investimenti per arrivare ad offrire veicoli a carburante alternativo che garantiscono prestazioni ed autonomie paragonabili, se non addirittura superiori, a quelle degli autobus a diesel".

Di qui l'attenzione con cui molte aziende del ramo Tpl stanno guardando all'LNG, "soluzione di trasporto estremamente interessante sia dal punto di vista economico che ambientale - ha ripreso Caldini -. Questi due fattori porteranno senza ombra di dubbio ad un sempre maggiore sviluppo di motorizzazioni a carburante alternativo nel mercato italiano".

Partner