Busworld Europe 2021, Daimler e Volvo passanoSono al momento oltre trecento gli espositori confermati



Mentre la pandemia da Covid-19 non è ancora sotto controllo e alcune fiere hanno già dato forfait oppure meditano uno spostamento avanti nel tempo, gli organizzatori del Busworld Europe di Bruxelles – il salone del bus più importante al mondo – fanno sapere che i preparativi fervono e che la kermesse andrà regolarmente in onda dal 9 al 14 ottobre prossimi.
Non senza però defezioni d’autore, come quella di Daimler (quindi non ci saranno i bus di Mercedes-Benz e Setra) e Volvo. Tuttavia gli altri importanti nomi del settore esporranno come sempre. Conferme della propria presenza, secondo quanto comunicato alla stampa da Busworld, giungono da Alexander Dennis, Anadolu Isuzu, Byd, Caetanobus (insieme a Toyota), Ferqui, Ebusco, Hess, Karsan, Industria Italiana Autobus, Indcar, Irizar, Iveco, Marcopolo, Otokar, Rampini, Scania, Solaris, Traton (coi marchi Man e Neoplan), Van Hool, Vdl, Yutong e molti altri ancora.
Al momento, sono oltre trecento gli espositori confermati al quartiere fieristico dell’Heysel, distribuiti su una superficie espositiva complessiva –- di 30mila metri quadrati, il 25 per cento dei quali ancora però liberi da espositori. Si preannunciano però numerose novità di prodotto, stimolate dal fatto che questa belga sarà probabilmente l’unica kermesse internazionale del settore ad andare in onda quest’anno.

 

 

Partner