casa editrice la fiaccola


Il primo Iveco E-Way in servizio in ItaliaIl bus elettrico è utilizzato sulla linea Genova-Recco di Atp Esercizio


È stato presentato in data odierna a Recco, in provincia di Genova, perché sarà subito impiegato per il collegamento tra la località associata a una famosa focaccia ripiena e il principale capoluogo ligure (linea 75). L'invito a venire a conoscere da vicino l'elettrico 100 per cento di Iveco era stato lanciato qualche giorno prima, per la precisione in data 25 novembre u.s. in concomitanza con l'apertura del Genova Smart Week, che annovera la rivista Pullman tra i media partner. 

Il veicolo zero emissioni entrato in servizio, lunghezza 12 metri, inaugura una nuova serie per il costruttore italiano che farà capo alla società creanda a partire dallo scorporo da Cnh.

Il primo E-Way operativo sul territorio nazionale al servizio di Atp Esercizio, "rappresenta l’ultima evoluzione tecnologica dell’elettromobilità a zero emissioni - ha sottolineato Giorgio Zino, Business Director South Europa di Iveco Bus -. Per un produttore leader, innovazione vuol dire non solo tecnologia, ma anche capacità di offrire e definire, insieme agli operatori, soluzioni innovative come il 'pay per use', il modello di business innovativo che verrà applicato e che costituisce oggi il primo caso in Italia di dematerializzazione del prodotto a favore di un nuovo modo di interpretare l’autobus come servizio".

Al fianco di Zino, al momento di sollevare il telo sul nuovo prodotto e prima di procedere con il viaggio inaugurale, c'erano il consigliere delegato ai Trasporti per la Città Metropolitana di Genova, Claudio Garbarino, e una serie di sindaci, da quello della Città della Lanterna e della Città Metropolitana (Marco Bucci), al collega di Recco (Carlo Gandolfo), senza dimenticare chi guida le giunte all'interno del comprensorio del Golfo Paradiso.

Atp Esercizio è stata rappresentata nell'occasione da Enzo Sivori e Carlo Malerba, rispettivamente Presidente e Vice Presidente-Amministratore Delegato di Atp Esercizio, mentre per AMT Genova ha presenziato l'Amministratore Unico, Marco Beltrami

"Siamo in presenza di una reale innovazione nel mondo del TPL - ha dichiarato Malerba -, sia perché il bus opererà sulla più lunga linea in Italia servita con mezzo full electric (circa 19 km) sia perché frutto di un accordo secondo il quale ATP Esercizio utilizzerà il bus in usufrutto secondo una formula [...] senza precedenti nel mondo del TPL in Italia ed in coerenza con le più recenti teorie della performance economy". 

Claudio Garbarino, che su questo specifico punto ha confermato le parole di Enzo Sivori di ATP Esercizio, ha commentato: "Stiamo lavorando perché il golfo diventi 'Paradiso dell’elettrico e dell’ambiente'. Lo scorso febbraio avevamo fatto la prima corsa sperimentale e presentato il mezzo elettrico insieme al sindaco metropolitano Marco Bucci. Oggi manteniamo le promesse che avevamo fatto e la prima linea full electric diventa realtà. A questo modo siamo anche in perfetta linea con le previsioni del PUMS (Piano Urbano della Mobilità Sostenibile, NdR), che indica proprio l’adozione di mezzi elettrici".

Gli ha fatto eco il sindaco di Recco, Carlo Gandolfo, che ha accolto così l'arrivo dell'Iveco E-Way full electric: "Con questo nuovo mezzo pubblico viene lanciato un forte messaggio [...] coerente con le strategie del Comune, città sempre più green".

Per la settimana di Pasqua del 2020 è ora annunciato, salvo impedimenti legati ai programmi di sviluppo, l'ingresso di un minibus elettrico lungo la tratta Recco-Camogli.

L'arrivo dell'Iveco E-Way zero emissioni, che indica nella scheda tecnica un'autonomia minima di 240 chilometri (elevabili a 350 in contesti ottimali) e si ricarica in sole sei ore, è il primo step di un accordo più ampio di partnership, siglato nel maggio scorso tra le parti interessate, allargate, a livello operativo, ad Altra (società del costruttore che si occupa di veicoli con trazione alternativa) e alla concessionaria Iveco Orecchia.  

Leggi anche: il record segnato in Germania dall'Iveco E-Way by Heuliez

L'innovativo bus zero emissioni è spinto da un motore elettrico con potenza 120/195 kiloWatt, dotato di batterie NMC (ossia formate dall'unione di nickel, manganese e cobalto) agli ioni di litio con capacità di 360 kWh e conformità allo standard europeo R100-2, ripartite in otto confezioni tra tetto (sei unità) e portellone (le due rimanenti).

Gli spazi all'interno del veicolo, realizzato con una carrozzeria in materiali compositi appoggiata a una struttura resistente alla corrosione (verniciatura per cataforesi) in acciaio inossidabile, vedono il pavimento rinforzato da un elemento protettivo, soluzione adottata anche per il telaio. 

Nell'abitacolo sono posizionati 22 posti a sedere, mentre la capacità complessiva di trasporto per singolo viaggio è di 82 persone. I dati sull'utilizzo del bus elettrico possono essere monitorati a distanza, in tempo reale, sia da Iveco sia da Atp Esercizio grazie a un'apposita, nuova interfaccia telematica.

Partner